Home > Recupero punti patente

Cerca il punto ACI

Ultimi partners

Torre Santa Susanna
Via Latiano 332
Francavilla Fontana
Via San Francesco
San Michele Salentino
G. Leopardi, 68
San Michele Salentino
via Tagliaferro 145/A
Torchiarolo
Via Mazzini 34
Torchiarolo
Salvo D'Acquisto sn.
MESAGNE
VIA R. ANTONUCCI, 107

Recupero punti patente

A decorrere dal 30.06.2003 ad ogni patente rilasciata viene assegnato un punteggio iniziale di 20 punti, che è registrato nell'anagrafe nazionale degli abilitati alla guida, tenuta dal Dipartimento dei Trasporti Terrestri del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Il punteggio iniziale diminuisce se vengono commesse alcune violazioni per le quali il Codice della Strada, in aggiunta alle altre sanzioni, prevede la detrazione di punti, la cui quantità dipende dal tipo di violazione.

Punti patente: tabella delle decurtazioni
Per le infrazioni più gravi, il codice della strada prevede una decurtazione che va da 1 a 10 punti. Se vengono riscontrate più infrazioni contemporaneamente, al conducente possono essere tolti al massimo 15 punti. Questa regola non vale se tra le infrazioni ve n’è una che comporta la sospensione o la revoca della patente; in questo caso infatti vengono sottratti tutti i punti previsti senza alcuna limitazione (n.b.i punti della patente non possono andare sotto lo zero).
Ecco quando e quanto si rischia di perdere:

10 punti

  • Eccesso di velocità superiore ai 40 km/h
  • Guida in stato di ebbrezza
  • Circolazione contromano in caso di curve o in condizioni di scarsa visibilità
  • Omissione di soccorso dopo un incidente con danni alle persone
  • Omissione di soccorso dopo un incidente se i danni rendono obbligatoria la revisione dell'auto
  • Circolazione sulle corsie di emergenza nei casi non consentiti
  • Gare di velocità decise di comune accordo
  • Inversione di marcia in autostrada
  • Retromarcia in autostrada
  • Violazione dei posti di blocco
  • Trasporto di merci pericolose senza autorizzazione
  • Violazione delle norme per il trasporto di merci pericolose
  • Rifiuto dell'accertamento del tasso alcolemico
  • Mancato uso o uso non regolare del cronotachigrafo

8 punti

  • Mancato rispetto della distanza di sicurezza con conseguente incidente con lesioni gravi a persone
  • Mancato rispetto delle disposizioni sull'incrocio con conseguente incidente con lesioni gravi a persone
  • Inversione di marcia in prossimità di curve, di incroci o di dossi

6 punti

  • Passaggio con semaforo rosso o mentre il vigile stia dando la precedenza ad altri flussi di traffico
  • Mancato rispetto del passaggio a livello
  • Mancato rispetto del segnale di Stop

5 punti

  • Mancato uso delle cinture di sicurezza
  • Mancato uso dei seggiolini di sicurezza per bambini
  • Alterazione del funzionamento delle cinture di sicurezza
  • Comportamento irregolare nelle strettoie
  • Sorpasso a destra di tram e filobus in prossimità di una fermata
  • Sorpassi pericolosi
  • Mancato rispetto dell'obbligo di dare la precedenza
  • Mancato uso del casco regolarmente allacciato
  • Mancato rispetto dell'obbligo di precedenza ai pedoni sugli attraversamenti pedonali
  • Mancato rispetto dell'obbligo di precedenza nell'attraversare la strada ai disabili
  • Uso del telefonino senza viva voce durante la guida
  • Mancato uso delle lenti correttive ove prescritto
  • Violazione dell'obbligo di moderare la velocità in caso di curve, incroci e visibilità limitata
  • Eccesso di velocità compreso di oltre 10 km/h e fino a 40 km/h

4 punti

  • Occupazione della corsia centrale o di sinistra nel caso di corsia libera a destra
  • Omissione di soccorso nel caso di incidente provocato da chi guida, con danni solo alle cose
  • Guida contromano
  • Circolazione in autostrada con veicoli non ammessi

3 punti

  • Mancato rispetto della distanza di sicurezza
  • Trasporto di carichi senza le dovute attenzioni
  • Uso improprio degli abbaglianti
  • Violazione delle regole di sorpasso dei tram
  • Mancato accertamento delle condizioni per fare un sorpasso

2 punti

  • Sorpasso a destra
  • Inosservanza della segnaletica stradale a eccezione di quella di sosta e di fermata
  • Uso improprio delle "frecce"
  • Cambi di corsia irregolari o svolte non segnalate
  • Mancata esposizione del triangolo nel caso di avaria
  • Trasporto di persone in soprannumero
  • Intralcio irregolare della strada nel caso di incidente
  • Mancato rispetto dei periodi di pausa per gli autotrasportatori
  • Traino di veicoli in autostrada
  • Inosservanza del divieto di sosta in corsie e carreggiate riservate ai mezzi pubblici
  • Inosservanza del divieto di sosta nei posteggi per disabili e in corrispondenza di scivoli a loro dedicati
  • Violazione dell'obbligo a cedere il passo a veicoli con sirena o lampeggianti accesi
  • Violazione del divieto di seguire veicoli con sirena o lampeggianti accesi avvantaggiandosi nella marcia

1 punto

  • Inosservanza delle norme sull'uso dei fari
  • Mancanza o irregolarità dei documenti
  • Trasporto irregolare di cose su veicoli e rimorchi
  • Inosservanza delle disposizioni sul trasporto di persone o cose sui veicoli a due ruote

Per i neopatentati, nei primi tre anni i punti persi per ogni violazione vengono raddoppiati.
I punti vengono tolti dalla patente di chi era alla guida al momento dell'infrazione, non da quella del proprietario del veicolo. L'organo delle Forze dell'ordine (Polizia, Carabinieri, Vigili urbani, ecc.) che accerta la violazione, consegna al conducente un verbale di multa indicando anche il punteggio da decurtare. Se non è possibile identificare il conducente il verbale viene inviato al proprietario del veicolo o, nel caso di società, al legale rappresentante dell'azienda, che entro 60 giorni deve comunicare all'organo accertatore i dati personali e della patente di chi era alla guida al momento dell'infrazione. Se queste informazioni non vengono comunicate, il proprietario deve pagare una sanzione amministrativa di 250 euro, ma non perde i punti della patente.)

Ai conducenti che hanno mantenuto intatto il proprio punteggio viene automaticamente attribuito un "bonus" di 2 punti ogni due anni trascorsi senza infrazioni che fanno perdere punti. Con questo sistema si possono raggiungere al massimo 30 punti.

In caso di perdita di tutti i punti occorre rifare gli esami; infatti, quando il punteggio è esaurito, scatta l'obbligo di revisione della patente di guida. Il ministero dei Trasporti invia al conducente una lettera con la quale lo invita a rifare, entro 30 giorni, gli esami previsti per il rilascio della propria patente. In questo periodo è ancora possibile circolare. Se però gli esami non vengono sostenuti, la patente è sospesa a tempo indeterminato; avviene invece la revoca se gli esami non vengono superati. Dopo aver superato l'esame, sulla patente vengono riassegnati i 20 punti iniziali.

Se sono stati persi dei punti, ma il punteggio non è esaurito, per recuperare punti è possibile frequentare corsi speciali presso autoscuole o altri centri autorizzati dal ministero dei Trasporti. Questi corsi consentono di recuperare 6 punti a chi ha la patente A o B e 9 punti a chi possiede la patente C, C+E, D, D+E o la patente B con il certificato di abilitazione professionale. Inoltre, sempre nel caso in cui il punteggio non sia azzerato, è possibile ripristinare il punteggio iniziale se per due anni dall'ultima infrazione non si commettono violazioni che fanno perdere punti.

Se sei Socio, ACI ti rimborsa le spese del corso
Per i Soci che hanno acquistato o rinnovato la tessera associativa, è attivo il servizio di rimborso sui costi sostenuti per il recupero dei punti persi sulla patente di guida.
Il servizio assicura ai Soci che abbiano subito una decurtazione dei punti sulla patente di guida, a seguito di violazioni commesse agli articoli del vigente Codice delle Strada, il rimborso delle spese sostenute per i corsi di recupero, fino ad € 200,00 in caso di decurtazione parziale e fino ad € 400,00 in caso di decurtazione totale dei punti, per riottenere la patente di guida.

Tale servizio è garantito senza limiti, anche per più eventi manifestatesi nel corso dell'anno associativo, a prescindere dal veicolo su cui si verifica l'evento, operando direttamente a favore della persona fisica.
Cosa occorre produrre e consegnare all’A.C. Brindisi per ottenere il rimborso ?

  • Attestato di frequenza rilasciato a fine lezione;
  • Copia della Fattura/Ricevuta del costo delle lezioni;
  • Documento sul riepilogo dei punti "riaccreditati" rilasciato dall'Ufficio "Anagrafe abilitati alla guida" della Motorizzazione Civile;
  • Codice IBAN per il bonifico della somma rimborsata;
  • Tessera Socio ACI;

Info: Automobile Club Lecce, Ufficio Soci tel. 0831.583054 e-mail